Parola d’ordine: partecipare

Il segreto del nobile prodotto dell'uva
Il bello di una tenuta vinicola è che la bontà cresce proprio davanti alla porta di casa o attende paziente giù in cantina. E che tutto il lavoro avviene entro i suoi confini. Amiamo la nostra vita di agricoltori e vignaioli, al ritmo della natura. E siamo felici di condividere questa vita, il nostro sapere e i dettagli della nostra attività artigianale con chi ci visita. Qual è la strada dalla vite al bicchiere? Quali antichi vitigni prosperano tutt'attorno allo Spitalerhof? Come si svolge la vendemmia? Qual è il segreto di una grappa davvero buona? È più facile mostrarlo che spiegarlo! Allora perché non ci venite a trovare? Avrete la risposta a queste e altre domande nella nostra cantina e distilleria, dove per un giorno potrete vestire i panni del viticoltore o del distillatore clande… ehm, classico.
La qualità affonda le radici nella vigna, non in cantina. E richiede maestria artigianale.
Weingut Spitalerhof in Klausen

L'ABC del vino

L'angolo di mondo preferito
Sylvaner, Traminer aromatico, Grüner Veltliner e Sauvignon blanc. Schiava, Pinot nero e Lagrein. Musica per le orecchie di chi se ne intende; enigma per chi di vino ne capisce poco. Che siate l'uno o l'altro tipo di persona, dopo una visita allo Spitalerhof, saprete esattamente di cosa stiamo parlando: dei vini prodotti allo Spitalerhof a partire dai vitigni coltivati nella tenuta, alcuni dei quali molto antichi; vini tipici dell'Alto Adige, che non a caso su queste terre prosperano rigogliose. Gli addetti ai lavori lo sanno bene: solo nel proprio angolo di mondo preferito un vitigno può sviluppare appieno il suo aroma, la sua forza e la sua personalità.

C'era una volta

All'ombra del monastero
Com'è cominciata la nostra storia? In modo molto classico. In origine, lo Spitalerhof era una piccola fattoria che viveva dell'agricoltura e dell'allevamento. All'epoca, il vescovo aveva ancora sede nel monastero di Sabiona e il nostro maso – in posizione strategica, direttamente sotto gli occhi – apparteneva alla diocesi. A quel punto siamo arrivati noi, o meglio i nostri avi. E con loro, il vino. Una felice coincidenza – in fin dei conti, non tutte le uve hanno la fortuna di maturare sotto l'ala di un monastero.

Un passato turbolento

Distillatrice clandestina
L'amore per vino, grappa e affini non è una novità allo Spitalerhof. Già in passato, la distilleria del maso era un laboratorio in fervente attività. Naturalmente, la quantità consentita per legge di distillati fai da te non era neanche lontanamente sufficiente a coprire l'effettivo consumo annuale della casa, soprattutto perché tale consumo non era poi solo personale e con l'acquavite prodotta si arrotondavano le entrate. Fu così che alla tenera età di 27 anni, la nonna Moidl fu convocata – e condannata! – dal tribunale di Bolzano per distillazione clandestina. Eh, il gentil sesso della famiglia…

Da non perdere

Wine Talk & degustazione
Una degustazione di vini in compagnia del nostro viticoltore preferito, Michael, è un must assoluto allo Spitalerhof. In programma c'è non solo un assaggio dei migliori nettari della cantina, ma anche l'accesso ad alcuni dei segreti meglio custoditi del mondo del vino. Imparerete tutto ciò che c'è da sapere su vitigni, viticoltura e affinamento e scoprirete le peculiarità delle varietà e dei vini autoctoni. Che ne dite? Fissiamo subito data e ora?

Degustazione di 6 vini: 15 € per persona;
gratis con la Chiusa Card alps & wine
Quando: martedì, giovedì, sabato ore 11-15
Dove: bottega del maso
È gradita la prenotazione.

Abbiamo bisogno del Suo consenso!

Per l’integrazione dei contenuti ci avvaliamo di fornitori terzi (YouTube Video) che possono raccogliere dati personali sulle Sue attività. La preghiamo di prendere nota dei dettagli e di dare il Suo consenso.